fbpx

Press

Festival Verghiano e Cai Ragusa, insieme tra Cultura e Natura

In occasione di questa edizione speciale del Festival, ritorna l’itinerario naturalistico promosso in collaborazione con CAI Ragusa, il pubblico partecipante allo spettacolo di sabato 22, avrà l’occasione di poter essere parte dell’escursione nei luoghi adiacenti al Castello di Donnafugata previsti per la domenica e vivere coì una giornata immersa nella natura. Ricordiamo  il  sodalizio instaurato con l’Ente nel 2018 nella promozione degli “Itinerari Verghiani” che ha portato tanti utenti dalla scoperta degli ambienti delle novelle all’incanto naturalistico tra il barocco ibleo. Per informazioni http://www.cairagusa.org/

Verga e l’incontro con il M° Ennio Morricone

A pochi giorni dall’evento a Donnafugata ci tornano in mente quei momenti trascorsi dal Maestro Ennio Morricone. Ad accoglierci la sig.ra Maria, sempre con sorriso  e garbo, nel rimembrare la sua terra. La Sicilia era da sempre nel cuore dell’Artista, dall’amore familiare a luogo dalle mille ispirazioni, non a caso la Cavalleria Rusticana era tra le sue opere più amate. Quel giorno si soffermò a guardare la nostra trasposizione del celebre duello,  e il suo volto, da una prima diffidenza iniziale, cambio in una espressione compiaciuta,  conclusasi con parole di apprezzamento. E cosi, quel momento al quale segui un  lascito direttamente dai luoghi originari dell’Opera, lo nominò custode dell’arte che oggi rappresenta il nostro agire,  disposta nelle mani di colui che continua essere l’orgoglio  di ogni singolo italiano e che da forza al nostro impegno. Grazie Maestro!

Bud Spencer e l’emozione della Cavalleria Rusticana

Era un pomeriggio solare, un preludio d’estate quando ci trovammo a chiacchiere con quel Gigante Buono, nel ricordo dei suoi film e nell’omaggio alle tradizioni siciliane. Un momento divertente,  non sarebbe potuto essere altrimenti,  e che la memoria conserva cautamente. E fu in quel momento di solennità isolana, che  Bud si soffermò nel guardare con entusiasmo la nostra Cavalleria Rusticana, esprimendone l’apprezzamento per la composizione emotiva e dramma, e sottolineando l’importanza dell’ironia anche in in un contesto lontano, in cui sorridere può essere essenziale. Sono passati anni da quel giorno, ma le sue parole a sostegno del nostro impegno, rendono forte il nostro credo.

Il Messaggio di Mariagrazia Cucinotta per il festival Verghiano nella notte di S. Lorenzo

Mariagrazia Cucinotta lancia il suo personale augurio al Festival Verghiano omaggiando così la cultura nell’anno più difficile. L’attrice, testimonial ufficiale della Manifestazione, celebra la volontà del Patrimonio isolano di manifestarsi nonostante  le problematiche causate dal covid e attraverso quella creatività che contraddistingue da sempre queste tipo di rappresentazioni. L’evento diretto da Lorenzo Muscoso e sostenuto da Parlamento Europeo e Comune di Ragusa, è divenuto il punto di riferimento sul territorio con propositi sempre più originali, che hanno portato il Verga tra e i Sassi di Matera.  Un connubio molto apprezzato dalla gente nella riscoperta dei valori di un tempo. Un messaggio di speranza per una ripresa che deve partire dal settore artistico che costituisce la vera  ricchezza di una Nazione e necessaria alla formazione dell’individuo. Nella notte di San Lorenzo, dove per tradizione ci mettiamo testa all’insù, ci sentiamo travolti da una certa spiritualità che rende l’ impegno pieno di poesia verso una terra piena di sole che investe il cuore di tutti.
Appuntamento dal 21 al 23 agosto al Castello di Donnafugata con il Cantastorie, Romanzo Verghiano e I Colori del Mediterraneo (Bellamorea). Posti limitati e prenotazioni online su www.festivalverghiano.it

L’amore degli studenti per il Romanzo Verghiano

Studenti conquistati dal Romanzo Verghiano perché l’opera conquista, e lo fa nei modi più tradizionali e sentiti, quelli che arrivano direttamente al cuore, che emozionano e commuovano nella loro autenticità. Oltre 1500 studiosi da tutta Sicilia che si sono immersi in una sola e magica storia che piace per la sua originalità e messa in scena e che riporta a rivivere quelle sensazioni che caratterizzano da sempre il popolo isolano.  Entusiasti di questa storica trasposizione al Castello di Donnafugata torneranno ad assistere al nuovo racconto in una indimenticabile e folkloristica notte.

Matera celebra la Lupa con un grande evento tra i Sassi

Dopo il successo del 2019 , il 26 settembre, La Lupa” per la regia di Lorenzo Muscoso sarà rappresentata a Matera, nel luogo magico e surreale di San Pietro Caveoso,  location d’eccezione e rappresentativa di una città divenuta il centro dell’Europa. Una scenografia maestosa, scelta da   Stefano Bollari, Il Volo e da produzioni hollywodiane come The Passion e  Bond 25, e che per l’occasione diverrà la riproduzione della sicilia nel suo autentico folklore. Ardore, eros e sentimenti saranno raccontati nella loro espressione più assoluta proveniente direttamente dalle campagne siciliane. Un momento storico che richiama alla memoria la celebre trasposizione di Alberto Lattuada  nella città dei sassi, e che renderà omaggio non solo a Giovanni Verga ma anche a quella cultura isolana che tanto caratterizza il suo popolo. Sarà inoltre possibile assistere allo spettacolo anche al suggestivo Borgo di Irsina e Montalbano Jonico.

Nel cast : Germano Martorana, Giuseppina Vivera, Adriano Gurrieri, Greta D’Antonio, Alessandro Campo, Marzio Penna, Bellamorea

 

 

L’Europa rende omaggio al Festival Verghiano

L’Unione Europea rinnova il sigillo al Festival Verghiano, una conferma ricevuta direttamente dal Presidente Sassoli che premia la qualità di un progetto che negli anni è diventato il punto di riferimento sul territorio. Iniziative unite a una creatività sempre più originale che ha portato il verismo dalla Sicilia a Matera e in Puglia. Una soddisfazione che gratifica il grande impegno e di buon auspicio per la prossima edizione del Festival che si terrà a Donnafugata dal 21 al 23 agosto 2020 e da settembre vedrà Matera nuovamente al centro dell’opera verista con la rappresentazione storica de “La Lupa”

Dal Capo dei capi al Testimone con Pierfrancesco Favino, tra gli interpreti del Romanzo Verghiano

Tra gli interpreti del Romanzo Verghiano vi sono Jacopo Cavallaro nei panni di Gramigna, attore versatile che si muove tra  cinema e teatro,  protagonista della fiction di successo “Il Capo dei Capi” nella parte del giovane Biagio Schirò. Una carriera che ha l’ha visto tra l’altro recitare nell’ultra premiato  “Più buio di mezzanotte” di Sebastiano Riso e “la Divina Dulzedia” per la regia Grimaldi  nel film tv L’ultimo dei Corleonesi e  Squadra antimafia – Palermo oggi. Nel 2011 è in Come un delfino con Raoul Bova. Intensa l’interpretazione di Giovanni Vitrano in Catturandi – Nel nome del padre serie televisiva italiana, prodotta da Rodeo Drive in collaborazione con Rai Fiction.  Premiato per “Colapesce” da diversi anni porta in giro  per le città lo spettacolo sul grande Nino Martoglio. Nei panni di Nino in “Storia di una Capinera“, invece, troviamo Edoardo Strano, reduce dall’esperienza ne “Il Traditore”, la storia di Tommaso Buscetta premiato con 11 David Di Donatello e candidato all’Oscar. Una carriera iniziata con il teatro in Opere come L’Ora Piero Messina,  Veni ca. Dammi un bacio  Regia: Joele Anastasi eUccelli di Antonio Caruso.

Le Novelle Verghiane in uno storico spettacolo scenico

Oggi vogliamo svelarvi qualche dettaglio su Romanzo Verghiano, un particolare teatro itinerante che vi condurrà dentro il cuore dell’opera verista all’interno del Castello di Donnafugata. Uno spettacolo unico e storico che vedrà i giardini, del celebre luogo del Gattopardo, illuminarsi ricreando così una dimensione magica e sospesa, un respiro verso quel tempo che fù. Il percorso sarà introdotto da un Narratore e un musicante che introdurrà le varie scene, e  si inizierà con il frammento de “La Lupa”, dove  la Gna Pina (Pinuccia Vivera) cercherà di sedurre Nanni Lasca (Adriano Gurrieri) intenzionato più a contrarre matrimonio con figlia, seguirà la passione amorosa di Peppa (Greta D’Antonio) per il fuggitivo “Gramigna” (Jacopo Cavallaro), ferito a seguito di un’imboscata, e poi la rivendicazione degli averi a Dio quella di Mazzarò (Germano Martorana) da “la Roba” , il desiderio di libertà di Maria (Mariachiara Signorello) e l’amore impossibile per Nino (Edoardo Signorello), e poi il lancio della sfida d’onore di Alfio (Paolo Randello)a Turiddu (Massimo Laferla), si  prosegue, quindi, con l’alienazione di Jeli (Marzio Penna) assalito dalla gelosia e si concluderà con la drammatica riflessione di Mastro Don Gesualdo (Alessandro Sparacino) che comprende le difficoltà del suo amore. Lo spettacolo inizierà  alle 21.30 in punto, con un numero limitato di persone organizzate in base all’ordine di arrivo. L’ingresso sarà solo su prenotazione online con acquisto ticket su www.festivalverghiano.it

Il Cantastorie protagonista a Donnafugata il 21 agosto

Sono iniziate da pochi giorni le riprese del Film “Il Poeta di Campagna” diretto da Lorenzo Muscoso che racconta la storia del celebre Luciano Busacca, uno degli ultimi cantastorie siciliani. Una passione iniziata fin dall’adolescenza che lo accompagnato per tutta la vita. Nel suo ristorante, entusiasti dei suoi racconti e della musicalità delle sue storie e della semplicità di poesie che arrivano a toccare l’animo più duro. Patrimonio culturale isolano portatore di quell’ardore che caratterizza la terra siciliana nel bene e nel male. L’artista si esibirà il 21 agosto 2020 al Castello di Donnafugata all’interno del Festival Verghiano.