fbpx
Notizie Stampa

Raggiunte 50.000 visualizzazioni, la Cavalleria raccontata dal mondo

La Cultura, a causa del coronavirus, sta attraversando un momento drammatico, ma ci sono anche importanti segnali destinati a rimanere nella storia. Nell’anno del suo 140° anniversario, la Cavalleria Rusticana, torna a rivivere a Pasqua in una versione filmica distribuita online e che ha già registrato oltre 50.000 visualizzazioni in pochi giorni con tantissime richiesta dalle comunità italiane all’estero, tra le quali Australia, Sud America e  Stati Uniti. Un successo documentato anche dal Nazionale brasiliano Il Folha di San Paolo e dalla Talem National Agency in Argentina. Si tratta della trasposizione filmica dello spettacolo diretto dal regista Lorenzo Muscoso e messo in scena a Vizzini nei luoghi originari narrati da Giovanni Verga. Il lavoro, prodotto dalla Dreamworld Pictures, è stato realizzato presso il Borgo Cunziria, restaurato dall’autore grazie anche al progetto “Marines Meet Verga” realizzato in collaborazione con il Sindaco Marco Sinatra e il Ministero della Difesa Americana e Base di Sigonella e che ha visto i Navy statunitensi impegnati nella bonifica del posto e messa in sicurezza delle area. Si tratta, quindi, dell’unica versione ufficiale, a distanza di 30 anni da quella di Franco Zeffirelli, che girò nei medesi scenari, oggi, rivalutati grazia al del filmmaker che nel corso degli anni ha realizzato numerose attività creando un importante flusso turistico e interesse mediatico e coinvolto città come Catania, Ragusa e Matera.  Nelle prossime settimane saranno disponibili anche altre novelle, tra le quali “La Lupa” e “Jeli il Pastore” che condurranno il pubblico dentro il suggestivo universo verista.
Omaggio al Neorealismo
Nel film sono presenti diversi attori del circondario, tra i quali Massimo Laferla e Paolo Randello, che hanno dato vita ai compari Alfio e Turiddu, Il Missionario Padre Enzo Mangano noto per il suo impegno nel sociale, e la cittadinanza vizzinese, che ha animato gli scenari, dal Borgo Cunziria alla chiesa del Calvario. Un omaggio, quindi, al neorealismo in un viaggio alla scoperta dell’intimità campestre e di quel svelamento emotivo che caratterizza i vari personaggi con panoramiche sugli altipiani di fico d’india al tramonto e nelle chiese in collina.
Tante le richieste dagli italiani all’estero
Tanti i messaggi arrivati dai connazionali all’estero felici per l’iniziativa,  persone che mantengono vivo il ricordo delle proprie origini e di quella terra famosa nel fascino esotico e tradizioni. Un interesse riscontrato anche dal pubblico giovanile che ha vissuto dei racconto dei nonni e che con curiosità e interesse vogliono riscoprire. Ricordi come quello di Giuseppe da Melbourne  che evoca il suo trascorso nel villaggio così come quello di Connie e Nelly dell’Argentina, vicine  con la mente e il cuore, Giovanni da New York che richiama i profumi dell’isola.
Il ricavato in beneficenza
Per Ospedali e case di cura, la proiezione del film sarà a titolo gratuito, un regalo a quei pazienti che a causa del lockdown sono costretti a rimanere da soli, mentre per tutti i film potrà essere ordinato su “cavalleriarusticana.org”. L’uscita online è fatta simbolicamente coincidere con la Pasqua narrata dal celebre novelliere. L’iniziativa, che  sta ottenendo un grande sostegno da molte personalità e anche dall’Editoria siciliana, tra cui la Sicilia e la Repubblica, che l’hanno promossa nelle rispettive pagine, si realizza grazie alla piattaforma  Quorra e il ricavato sarà devoluto in beneficenza a favore dei più bisognosi, Ospedali e Associazioni contro il coronavirus. 
E’ possibile visionare il trailer a questo link : youtu.be/pYMjF0L5dUw

Did you like this? Share it!

0 comments on “Raggiunte 50.000 visualizzazioni, la Cavalleria raccontata dal mondo

Leave Comment